Perdonanza, coronavirus: da oggi e fino al 31 agosto obbligo di mascherine dalle 15 alle 6 del giorno successivo nei luoghi degli eventi

Perdonanza, coronavirus: da oggi e fino al 31…

Scatta oggi, all’Aquila, in occasione della Perdonanza Celestiniana, l’obbligo di mascherina nei luoghi degli eventi che la caratterizzeranno, fino alle 6 dell'1 settembre.
Le nuove regole, come deciso in sede di Comitato di ordine e sicurezza pubblica, sono dettate da un’ordinanza del sindaco Pierluigi Biondi, la
numero 173, emanata nella serata di ieri.
In particolare, si legge nell’ordinanza, “È fatto obbligo per tutti i cittadini residenti e visitatori di indossare dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie in tutti i luoghi, (vie e piazze comunali) individuati nella planimetria di cui all’allegato “A” (l’allegato è in calce al comunicato stampa e individua tutti i luoghi a maggior rischio assembramento) ove si svolgeranno le manifestazioni e gli eventi previsti dal calendario della 726° edizione della Perdonanza Celestiniana dalle ore 15,00 alle ore 6,00 dal 23 agosto al 1 settembre 2020, pertanto in estensione rispetto agli orari stabiliti dalla Ordinanza del Ministro della Salute del 16 agosto 2020, con esclusione dei partecipanti in costume storico, per i giorni 28 e 29 agosto, per i quali si applicano le regole stabilite nel relativo piano di sicurezza; Non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili corn l’uso
continuativo della mascherina ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti”. Tra i luoghi indicati dall'ordinanza piazza Battaglione degli
Alpini, corso Vittorio Emanuele, corso Federico II, via San Bernardino, piazza San Bernardino, corso Principe Umberto, piazza Palazzo, viale
Crispi, la villa comunale, viale di Collemaggio, piazzale e basilica di Collemaggio “L’ordinanza è un’ulteriore azione di garanzia e protezione dei nostri cittadini e dei visitatori presenti in gran numero in questo momento in città - ha commentato Biondi - Fare cultura si può e all’Aquila il covid non l’ha fermata. Perché siamo stati responsabili e rispettosi delle regole di salvaguardia: uso delle mascherine, distanziamento
interpersonale e igiene. Invito tutta la cittadinanza ad attenersi all’ordinanza con buon senso e consapevolezza”, conclude il sindaco.

vai alla lista news