Coronavirus: Perdonanza ed eventi, appello sindaco, manager Asl e dirigenti medici del San Slavatore al rispetto delle regole da parte di cittadini e turisti

Coronavirus: Perdonanza ed eventi, appello…

In vista dell'inizio della Perdonanza e dei numerosi appuntamenti, religiosi e laici, previsti da domani sino al 30 agosto, e della maratona jazz che si svolgerà il weekend successivo, il sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi, il manager Asl, Roberto Testa, primari e dirigenti medici responsabili di reparti dell'ospedale San Salvatore tra quelli maggiormente sollecitati dall'emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19 hanno lanciato il seguente appello alla responsabilità e rispetto delle regole per contrastare il coronavirus.


IL TESTO DELL'APPELLO

In questa strana estate contrassegnata dall'ingombrante presenza del coronavirus la città dell'Aquila ha riscoperto il piacere di una socialità comunque minacciata dal lockdown. Il pericolo non è affatto archiviato ed è importante mantenere alta l'attenzione, soprattutto in un periodo che sarà contrassegnato da importanti appuntamenti destinati a richiamare l'attenzione e la curiosità dei cittadini e turisti. Dal 23 al 30 agosto si rinnoverà il più importante rito comunitario di questa terra, la Perdonanza Celestiniana, e con essa le numerose iniziative collegate, religiose, culturali, musicali e artistiche. Nel fine settimana successivo tornerà la maratona jazz, con duecento artisti che animeranno piazze e luoghi identitari della città. Per questa ragione rinnoviamo l'appello, già formulato a maggio quando si entrava nella cosiddetta fase due, affinché gli aquilani e i tutti coloro che visiteranno il capoluogo d'Abruzzo rispettino le tre regole fondamentali per contrastare il contagio da Covid-19: mantenere il distanziamento personale, indossare le mascherine e curare l'igiene delle mani.
L'importante messaggio che va trasmesso al Paese dall'Aquila è che è possibile organizzare ed assistere a eventi di qualità, in sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti.
Il coronavirus non può e non deve fermare la vita di una comunità, non può interrompere il percorso di rinascita che questa ha intrapreso, mortificandone gli sforzi.
Facciamoli ancora, tutti insieme: ne trarremo beneficio.

Firmato

Pierluigi Biondi, sindaco dell'Aquila;
Roberto Testa, direttore generale Asl Avezzano-Sulmona-L'Aquila;
Gino Bianchi, direttore del servizio 118; Paolo Carducci, primario facente funzioni del reparto di Pneumologia; Alessandro Grimaldi, primario del reparto di Malattie infettive;
Franco Marinangeli, primario del reparto di Anestesia e Rianimazione; Domenico Pompei, direttore del Dipartimento Prevenzione della Asl numero 1;
Luigi Valenti, direttore del Pronto soccorso dell'ospedale dell'Aquila.

L'ufficio stampa del Comune dell'Aquila (G.A)

vai alla lista news