La Pro Loco di Fagnano Alto contribuisce alla raccolta fondi per Amatrice

La raccolta fondi iniziata con il concerto del 4 settembre “Il Jazz Italiano per Amatrice” che vede coinvolto il mondo del Jazz italiano e il Comitato Perdonanza Celestiniana, continua senza tregua e si arricchisce di novità e piacevoli sorprese.

Tra queste, il contributo di 10.000 euro della Pro Loco di Fagnano Alto.

“Il bonifico che questa associazione ha effettuato finalizzandolo allo stesso scopo che ci siamo prefissati con il Comitato Perdonanza e il mondo del Jazz Italiano è la conferma che quando si lavora per uno scopo comune, i risultati sono evidenti” dice il Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente. “Tutto il mio plauso e la mia riconoscenza per la Pro Loco Fagnanese, il suo presidente, Walter Franco Rosa, e tutto il direttivo.”

Anche il Coordinatore del Comitato Perdonanza Alfredo Moroni esprime la sua gratitudine e aggiunge: “è una bellissima notizia e acquista ancora più valore se si considera il fatto che si tratta di una Pro Loco che opera in un comune con qualche centinaio di abitanti”.  

Una nota di apprezzamento è arrivata anche da parte di Paolo Fresu, jazzista di fama internazionale: “Grazie alla Pro Loco di Fagnano Alto. Il loro pensiero contribuirà alla costruzione del teatro di Amatrice per il quale tutto il iazz italiano si è impegnato assieme a quello del cinema, del teatro e della televisione. Il mondo della cultura per la cultura e la solidarietà insieme alla Pro Loco che contribuisce alla crescita del territorio e alla coesione delle comunità.”

Paolo Fresu, Midj, I-jazz e Casa del jazz per il “Jazz italiano per L’Aquila e Amatrice”

Documenti

Immagini

vai alla lista news