La Bolla Celestiniana in mostra ad Assisi

La Basilica papale di S. Maria degli Angeli in Porziuncola, il Sacro Convento di Assisi, la Conferenza Episcopale Umbra, il Comune di Assisi e la Società internazionale di Studi francescani, hanno organizzato, nel contesto delle iniziative culturali per celebrare l’VIII Centenario del Perdono d’Assisi o della Indulgenza della Porziuncola (1216-2016), la mostra Il Perdono di Assisi. Storia agiografia erudizione. presso la Sala san Pio X del Museo della Porziuncola a S. Maria degli Angeli. I pezzi esposti illustrano la storia di questa indulgenza plenaria che sin dal secolo XIII ha visto giungere in questo luogo moltitudini di pellegrini in occasione della festa del 2 agosto.

La mostra, distribuita in 10 sezioni e in 26 teche è accompagnata dalla pubblicazione di una guida divulgativa e di un catalogo edito dalla Fondazione Centro italiano di studi sull’alto Medioevo (Spoleto).

I documenti, i codici e i libri a stampa messi in mostra provengono dalle biblioteche del Sacro Convento di Assisi e del Convento della Porziuncola e da importanti biblioteche italiane e straniere, tra cui la Biblioteca Apostolica Vaticana. Saranno esposte la bolla di Celestino V per la Perdonanza de L’Aquila e la bolla di Bonifacio VIII per il primo giubileo del 1300.

L’inaugurazione della mostra, si è svolta sabato 2 luglio alle ore 17 presso il Refettorietto del Santuario della Porziuncola, ed ha visto l'intervento del prof. Enrico Menestò (Università degli studi di Perugia), di S.E.R. Mons. Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve, del custode del Convento di S. Maria degli Angeli fr. Rosario Gugliotta, del custode del Sacro Convento di Assisi fr. auro Gambetti, del presidente della Regione Umbria dott.ssa Catiuscia Marini, del sindaco di Assisi ing. Stefania Proietti.

Il prof. Roberto Rusconi (Università degli Studi di Roma Tre), storico del francescanesimo e del cristianesimo, ha poi presentato il catalogo.

La mostra sarà accessibile, ad ingresso libero, tutti i giorni, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30.

Documenti

Immagini

vai alla lista news